in

Come asciugare i capelli ricci: I trucchi per uno styling perfetto

Chi ha i capelli ricci sa che asciugarli non è affatto facile. Dall’utilizzo del diffusore alla scelta del prodotto giusto, ogni passaggio è fondamentale se si vogliono ottenere ricci ben definiti, lucenti e senza crespo. In questo articolo, scopriremo insieme i metodi migliori e i consigli essenziali per asciugare i capelli ricci e ottenere risultati sorprendenti.

Ma perché è importante asciugare i capelli ricci correttamente? Senza dubbi, asciugare i capelli ricci nel modo giusto è importantissimo per mantenere la salute e la bellezza dei ricci. Una tecnica sbagliata, infatti, può causare danni, crespo e un aspetto indisciplinato. Nessuno desidera dei brutti ricci. Inoltre, con la tecnica giusta, è possibile valorizzare la texture naturale dei ricci e renderli più definiti e voluminosi.

Preparazione: i vari passaggi

Prima di addentrarci nei dettagli di come asciugare i capelli ricci correttamente, è necessario comprendere l’importanza della fase di preparazione. Sicuramente una buona preparazione fa la differenza. Il primo passaggio quindi, inizia con la preparazione dei capelli ad accogliere il calore in modo sicuro, mantenendo la loro naturale idratazione e definizione.

Subito dopo il lavaggio, è importante non strofinare i capelli con l’asciugamano che siamo solite usare. Questo perché l’attrito generato può rompere la cuticola del capello, portando al tanto odiato e temuto effetto crespo. È bene usare un asciugamano in microfibra o una semplice maglietta di cotone. Questi materiali sono più delicati e assorbono l’acqua in eccesso senza danneggiare i capelli. Inoltre, è bene tamponare in modo delicato per ridurre al minimo il rischio di spezzare i ricci.

Dopo aver tolto tutta l’acqua in eccesso, è il momento di nutrire e proteggere i capelli ricci. In questo caso, l’applicazione di un prodotto leave-in specifico per capelli ricci può essere di grande aiuto. Questi prodotti, infatti, sono formulati per idratare profondamente, ridurre il crespo e definire i ricci. Consigliamo prodotti che contengono ingredienti naturali come l’olio di cocco, l’aloe vera o il burro di karitè.

L’ultimo passaggio nella preparazione è pettinare i capelli con cura. In questo caso, consigliamo di usare un pettine a denti larghi o semplicemente le dita. Si inizia sempre dalle punte per poi procedere verso le radici, districando con movimenti molto delicati per non danneggiare il riccio. Questo ultimo step non solo prepara i tuoi capelli per un’asciugatura più efficace ma aiuta anche a distribuire in modo uniforme il prodotto leave-in. Il risultato? Dei ricci nutriti e ben definiti.

Capelli lunghi scalati ricci - Instagram: @malloryonhair
Capelli lunghi scalati ricci – Instagram: @malloryonhair

La tecnica e gli strumenti di asciugatura

Dopo aver preparato i capelli si può procedere con l’asciugatura. Questo momento è fondamentale per la definizione finale dei ricci. La tecnica e gli strumenti scelti ovviamente possono influenzare il risultato finale, rendendo i capelli bellissimi o, al contrario, compromettendo il loro aspetto naturale. Ma vediamo insieme due tecniche principali che aiutano a preservare la bellezza e la salute dei capelli ricci.

Il primo metodo prevede l’utilizzo del diffusore, uno strumento rivoluzionario per i capelli ricci. Esso distribuisce il calore in modo uniforme su una superficie ampia, minimizzando il rischio di surriscaldamento e prevenendo l’indesiderato effetto crespo. Per ottenere un risultato migliore, inclina la testa in avanti o di lato, permettendo ai ricci di cadere liberamente. Attenzioni ai movimenti che devono essere delicati e circolari. Questa tecnica non solo asciuga i capelli ma aiuta a mantenere la forma naturale dei ricci, rendendoli voluminosi e definiti.

Capelli ricci - Instagram: @nubiarezo
Capelli ricci – Instagram: @nubiarezo

Il secondo metodo invece, prevede un’asciugatura all’aria, adatto per chi preferisce un approccio più naturale. Dopo aver applicato i prodotti di styling, i capelli vanno asciugati naturalmente all’aria. Questo metodo è quello più delicato, perché elimina il rischio di danni da calore. Ovviamente però, richiede più tempo rispetto all’utilizzo del diffusore. L’asciugatura naturale è adatta nei mesi caldi.

Bob su capelli ricci - Foto: Pinterest.it
Bob su capelli ricci – Foto: Pinterest.it

Alcuni consigli essenziali

Dopo aver scoperto quali sono le tecniche e gli strumenti da utilizzare per asciugare i capelli ricci, ci sono altri consigli aggiuntivi da adottare per mantenere i ricci definiti, luminosi e liberi dal crespo. Sicuramente seguendo questi consigli, potrai godere di ricci naturalmente belli e voluminosi.

Prima di tutto è bene evitare il calore eccessivo. Una delle regole principali per la cura dei capelli ricci, infatti, è minimizzare l’esposizione al calore. Quando si usa il diffusore, è bene optare per una temperatura media o addirittura bassa.

Una volta che i capelli sono completamente asciutti, per migliorare ancora di più la loro lucentezza e definizione consigliamo l’applicazione di oli o sieri naturali. Questi prodotti, infatti, possono fornire quella lucentezza finale e più idratazione, rendendo i ricci più morbidi e luminosi. Consigliamo di scegliere prodotti leggere formulati appositamente per capelli ricci per evitare di appesantire i capelli o compromettere la loro naturale vivacità. Inoltre, questi prodotti aiutano anche a sigillare la cuticola, proteggendo i capelli da elementi esterni.

Capelli ricci lunghi - Foto: Pinterest.it
Capelli ricci lunghi – Foto: Pinterest.it

Come evitare l’effetto crespo

Infine, asciugare i capelli ricci senza renderli crespi richiede pazienza, tecnica e prodotti adatti. La chiave principale è ridurre l’attrito e il calore eccessivo, ecco come fare per evitare l’effetto crespo: 

  • Scegli il giusto asciugamano: Opta per uno in microfibra o una maglietta di cotone.
  • Applica un termoprotettore
  • Lascia asciugare i capelli ricci all’aria quando ti è possibile
  • Evita di strizzare i capelli eccessivamente