Come fare i capelli mossi senza piastra? Ecco alcuni metodi fai da te

Desideri capelli mossi senza piastra? Ecco svelati 7 metodi fai da te che ti daranno grandi soddisfazioni.

I capelli mossi sono il tuo sogno, ma hai una chioma liscia come spaghetti? Non sei pratica con il ferro arricciacapelli? Niente paura, ci siamo qui noi a svelarti alcuni metodi fai da te con cui movimentare la tua testa. Non c’è bisogno di chissà quale manualità, ma solo di un po’ di pazienza, impegno e qualche strumento che puoi facilmente trovare in casa.

Scommettiamo che il risultato finale sarà una piega mossa da far invidia? Continua a leggere questo post e scopri insieme a noi qual è il rimedio perfetto per te!

Piega mossa con il fissante

Un primo metodo facile e veloce per realizzare i capelli mossi prevede l’utilizzo di una mousse specifica o uno spray salino. La prima cosa che devi fare è lavare i capelli come d’abitudine utilizzando però pochissimo balsamo perché una quantità eccessiva potrebbe appesantire il capello, impedendo di ottenere il tanto desiderato effetto mosso. Procedi pettinando i capelli con un pettine a denti larghi o semplicemente con le dita e poi asciugali a testa in giù, in questo modo si garantisce un maggiore volume.

Adesso puoi passare allo step successivo, dividi la chioma in quattro o cinque ciocche e poi applica il prodotto scelto per ottenere la piega mossa. Massaggialo solo da metà lunghezza fino alle punte. Il risultato finale? Delle meravigliose onde morbide. In ogni caso, in commercio puoi trovare anche sieri e schiume texturizzanti, l’ideale per aggiungere volume ai capelli più fini.

Lacca per capelli mossi - Foto: adobestock.com
Lacca per capelli mossi – Foto: adobestock.com

Piega mossa solo con le dita

Passiamo al secondo metodo per realizzare la piega mossa, semplice e veloce quanto quello presentato prima. In questo caso dopo lo shampoo, tampona l’eccesso di umiltà con un asciugamano e applica un prodotto specifico per capelli mossi. Puoi passare alla piega. Come farla? Basta semplicemente attorcigliare sulle dita una ciocca di capelli e asciugarla continuando ad attorcigliarla su se stessa. Il movimento deve essere sempre rotatorio. Ripeti questo passaggio per tutte le ciocche fino a quando non avrai ottenuto una bellissima piega mossa.

Vuoi sapere un trucco del mestiere? Seleziona velocità e temperatura media del phon e mentre asciughi posizionalo ad una distanza di circa 20 centimetri dai capelli.

Piega mossa con la fascia

Con il terzo metodo puoi creare un bellissimo effetto wavy con l’utilizzo di una semplice fascia. Come ? Prima di andare a dormire, indossa una fascia morbida, quelle che si usano per tirare indietro i capelli durante i trattamenti di bellezza. Posizionala sulla fronte, dividi l’intera chioma in tante ciocche e arrotola tutte intorno alla stoffa. Al mattino, ti basterà lavorare i capelli con le dita per ottenere delle onde morbide e delicate. Infine, per aiutarti puoi anche applicare un po’ di cerca modellante.

Piega mossa con i beccucci d’oca

I beccucci d’oca sono perfetti per realizzare capelli mossi che durano a lungo, ecco come fare. Dopo aver tamponato l’eccesso di umidità con un asciugamano, applica una mousse modellante. Prendi poi una piccola ciocca, girala su tutta la sua lunghezza, partendo dal basso verso l’alto, e poi “pinzala” sulla testa con un beccuccio d’oca. Procedi con queso passaggio per tutta la chioma. Infine, asciuga con il diffusore e togli tutti i beccucci d’oca. Il risultato? Una testa selvaggia!

Piega mossa con i bigodini

Questo metodo è davvero semplicissimo e il procedimento è il solito. Dopo aver lavato i capelli dividi la chioma in ciocche, inizia ad avvolgerli dalla punta alla radice nel bigodino per poi fissarli sulla testa con dei becchi d’oca. Infine, asciuga con phon e diffusore ed il gioco è fatto.

Non dimenticare la regolare dei bigodini: Le ciocche più piccole richiedono un bigodino di dimensioni piccole, mentre le ciocche più grandi hanno bisogno di un bigodino più largo. Nel primo caso, il boccolo sarà più stretto mentre nel secondo sarà più ampio e simile alle onde.

Piega mossa con bigodini - Foto di Markus Spiske/ Pexels.com
Piega mossa con bigodini – Foto di Markus Spiske/ Pexels.com

Piega mossa con le trecce

Questo è sicuramente uno dei metodi più conosciuti, stiamo parlando ovviamente delle trecce. Non c’è niente di più efficace che dormire con le trecce per poi ritrovarsi al mattino con una piega mossa bellissima e naturale. Le trecce rientrano nei rimedi della nonna che si tramandano da generazioni. Puoi fare due o più trecce prima di andare a dormire a seconda del risultato che vuoi ottenere. Le Beach wave di grande effetto sono una certezza.

Piega mossa con la spazzola

Infine, come ultimo metodo per ottenere le onde morbide prevede l’utilizzo della spazzola. In questo caso ti occorre anche una buona manualità altrimenti il risultato non sarà come desideri. Parti sempre utilizzando uno shampoo volumizzante o una mousse specifica per capelli mossi. Dividi la chioma in diverse ciocche e poi, pian piano, arrotola una ciocca alla volta sulla spazzola e asciugala con il phon. Per un effetto definito, ti consigliamo di utilizzare il phon con il beccuccio, ma senza avvicinarlo troppo ai capelli. Il calore eccessivo è un nemico delle onde morbide.