in

Come infoltire i capelli: i rimedi più efficaci e i prodotti consigliati

Una chioma sana e luminosa è il desiderio di tutti, perché non solo ci fa sentire più a nostro agio, ma è anche sintomo di un generale stato di benessere dell’organismo. Al contrario, se i nostri capelli risultano sottili e diradati, significa che potrebbero sorgere situazioni di disagio e scarsa autostima.

Sia donne che uomini possono ritrovarsi ad affrontare questo problema, il fisiologico ciclo di vita dei capelli, infatti, porta una loro caduta naturale e costante. Nel caso in cui la perdita è troppo importante allora il problema va capito e affrontato.

Ma quali sono le cause che portano alla caduta dei capelli? Queste possono essere diverse come la stagionalità, lo stress psicofisico e gli squilibri ormonali. Per fortuna, si può infoltire la chioma agendo su più fonti, cercando sia di favorire le fasi di crescita e sviluppo dei nuovi capelli, che cercando di rafforzare quelli già presenti. In questo articolo, entreremo nei dettagli e scopriremo insieme quali sono i rimedi più efficaci per infoltire i capelli.

Le cause della caduta

La caduta e il diradamento dei capelli possono essere causati da numerosi fattori, alcuni legati soprattutto allo stile di vita che uno conduce. Il primo passo importante per contrastare la caduta quindi, è eliminare tutte le cattive abitudini che possono influire sulla salute dei capelli. Le cause principali sono:

  • stress
  • carenza di vitamine, proteine, lipidi e minerali
  • acconciature troppo strette
  • utilizzo di prodotti con agenti chimici aggressivi. 

Ma non è finita qui, esiste anche un’altra causa che non ha niente a che fare con lo stile di vita, infatti, è puramente fisiologica. Stiamo parlando del cambio di stagione. Nei mesi di settembre, ottobre e novembre notiamo sicuramente un maggiore diradamento generale dovuto al ciclo di vita dei capelli che, dopo essere caduti, vengono sostituti da quelli nuovi.

Ancora, ci sono anche altri fattori che incidono sulla salute dei capelli e riguardano la genetica, le allergie e gli squilibri ormonali. In ogni caso, bisogna sempre intervenire prima che il problema diventi più grave. Nel prossimo paragrafo, i rimedi più efficaci su come infoltire i capelli.

Alcuni rimedi naturali pratici ed efficaci

E voi lo sapevate che alcuni elementi naturali come gli oli essenziali possono essere d’aiuto sia a donne che uomini per infoltire i capelli? In basso, vi stiamo per proporre proprio alcuni rimedi naturali pratici ed efficaci che aiutano ad aumentare la massa dei capelli, rendendoli più forti, sani e luminosi.

Gli oli essenziali godono di proprietà antinfiammatorie, antibatteriche e antimicotiche. Uno di questi è l’olio di ricino che favorisce la crescita dei capelli rendendoli più forti e resistenti. È un olio ricco di proteine, sali minerali, omega 3 e vitamina E, tutti nutrienti fondamentali che aiutano a rafforzare la struttura del capello. Come utilizzarlo? Basta semplicemente versarne un cucchiaio nel palmo della mano e massaggiare il cuoio capelluto dalle radici alle punte. Poi, coprire i capelli con un asciugamano inumidito con acqua calda e infine lasciar asciugare per qualche ora. Vi consigliamo di fare questo trattamento una volta a settimana.

Olio di ricino - Foto: Amazon.it
Olio di ricino – Foto: Amazon.it

Un altro olio essenziale che aiuta a contrastare il diradamento è l’olio di cumino nero. Questo dona anche una bella luminosità ai capelli più secchi ed è ottimo per combattere la forfora. Viene utilizzato anche per la salute della pelle ed è dotato di proprietà antiossidanti. Come si utilizza? Il trattamento con l’olio di cumino nero è consigliato una volta a settimana. Bisogna massaggiarlo sul cuoio capelluto, sulle lunghezze e punte e farlo agile per circa mezz’ora. Infine, risciacquare i capelli con uno shampoo delicato.

Olio di cumino nero - Foto: Amazon.it
Olio di cumino nero – Foto: Amazon.it

Volete infoltire i vostri capelli utilizzando un prodotto naturale ma facile da trovare in casa? L’olio d’oliva fa al caso vostro. È ricco di omega 3 e rende i capelli più forti, sani, robusti e luminosi. Come si utilizza? La sua applicazione è molto semplice. Basta scaldarlo leggermente per renderlo tiepido, versarne un po’ nel palmo della mano e spalmarlo con delicatezza sul cuoio capelluto. I capelli devono stare a riposo mezz’ora e poi lavarli con uno shampoo delicato.

L’henné

L’henné può essere un rimedio molto efficace per contrastare la caduta dei capelli e infoltire il cuoio capelluto. Si ricava dall’essiccazione delle foglie ridotte in polvere. L’henné ha la capacità di legarsi in modo permanente alla cheratina dei capelli creando una sorta di pellicola che li ispessisce. L’henné è un trattamento molto naturale che colora i capelli ma allo stesso tempo li rinforza.

Come si utilizza l’henné? Bisogna semplicemente versare la polvere in un recipiente con succo di limone fino ad ottenere un composto non troppo denso. Al posto del limone si può utilizzare anche l’aceto. Il composto deve essere poi coperto con una pellicola trasparente per otto ore. Successivamente si può applicare il prodotto sui capelli lavati coprendoli con una cuffia. Dopo un’ora si può proseguire con il risciacquo.

La giusta Haircare routine

Se desideri una chioma sana e luminosa, bisogna seguire anche delle buone abitudini di lavaggio, asciugatura e cura quotidiana. La giusta Hair care routine è necessaria per prevenire la caduta dei capelli. Consigliamo uno shampoo specificamente studiato per i capelli fini e senza volume, un buon balsamo dall’effetto ristrutturante e un’asciugatura con un getto d’aria non troppo caldo.

L’alimentazione è importante

Infine, per infoltire i capelli è necessario anche seguire una corretta alimentazione e assumere determinati principi nutritivi come:

  • amminoacidi: li troviamo nel pesce, negli albumi, nei semi di sesamo, nei semi di zucca, nei broccoli e nei legumi;
  • selenio: lo troviamo nei cereali, nel riso, nell’orzo, nelle noci brasiliane, negli anacardi, nei semi di senape, nella carne, nel pesce e nelle uova;
  • zinco: lo troviamo nella carne, pesce, cereali, legumi, frutta secca, funghi, zucca e nel tuorlo d’uovo.
  • ferro: lo troviamo nel latte, nel formaggio, nel tuorlo d’uovo, nelle arachidi, nelle verdure, nel cavolfiore, nelle noci e nei fagioli.