in

Ricostruzione unghie, come farla per una manicure perfetta

Ricostruzione unghie - Foto di RDNE Stock project/ Pexels.com
Ricostruzione unghie - Foto di RDNE Stock project/ Pexels.com

La ricostruzione unghie è una pratica diffusa ormai da anni, ma non smette mai di essere tra le più richieste per ottenere una manicure perfetta e invidiabile. Le unghie in effetti sono una parte essenziale della nostra bellezza, ma anche del nostro benessere. Le unghie aggiungono un tocco di eleganza e femminilità alle nostre mani e una corretta cura può influenzare la nostra salute generale. Possiamo affermare con certezza che la ricostruzione unghie è sempre più popolare e offre una soluzione per tutte noi che desideriamo unghie impeccabili e resistenti il più a lungo possibile.

Non importa se viene eseguita con acrilico, gel o smalti semipermanenti, l’importante è avere unghie perfette e con un risultato che duri nel tempo. In questo articolo, parleremo di cos’è la ricostruzione unghie, come si esegue e perché farla. Iniziamo!

Che cos’è la ricostruzione delle unghie

Si tratta di un trattamento estetico, in alcuni casi anche curativo che va a coprire oppure ad allungare le nostre unghie naturali utilizzando diverse tecniche e materiali. La ricostruzione unghie viene scelta per avere mani sempre curate e perfette, è la soluzione migliore per chi ha unghie rovinate o per chi se le mordicchia.

La ricostruzione unghie può essere eseguita per diversi motivi, tra cui rinforzare le unghie fragili o rovinate, correggere difetti o semplicemente per estetica. In qualsiasi caso, il risultato sono mani curate e perfettamente in ordine per almeno quattro settimane. 

Che cos'è la ricostruzione unghie - Foto di Gabriel Puyén/ Pexels.com
Che cos’è la ricostruzione unghie – Foto di Gabriel Puyén/ Pexels.com

Come fare la ricostruzione delle unghie

Il processo di ricostruzione delle unghie in primis inizia con la preparazione delle unghie naturali. Questo può includere la rimozione di residui di smalto e la limatura delle unghie per creare una superficie perfettamente liscia. Con il passaggio successivo viene applicato un primer per migliorare l’adesione del materiali di ricostruzione. Ma quali sono i materiali utilizzati? Apriamo una piccola parentesi.

I materiali più comuni utilizzati per la ricostruzione delle unghie sono il gel e l’acrilico. Tutti e due offrono una base solida e resistente per costruire e modellare al meglio le unghie. I gel offrono sicuramente un aspetto molto più naturale e flessibile, mentre gli acrilici sono particolarmente amati per la loro resistenza. La scelta tra i due dipende esclusivamente dalle nostre preferenze.

Continuiamo con i vari passaggi. Una volta preparate le unghie si sceglie il materiale e viene applicato e modellato sopra le unghie naturali utilizzando pennelli o altri strumenti specifici. Dopo aver modellato, il materiale viene indurito utilizzando una lampada UV o LED. A questo punto le unghie ricostruite vengono limate e modellate per ottenere la forma desiderata. Infine, si sceglie il colore dello smalto da applicare e le varie decorazioni a seconda delle nostre preferenze.

Abbiamo capito che la ricostruzione delle unghie si esegue in diversi modi, ma qual è la migliore tecnica da provare? Per scegliere tra il gel e l’acrilico bisogna prima capire quali sono le nostre esigenze e caratteristiche. Per esempio, la scelta può dipendere dalla forma dell’unghia desiderata oppure da quanto sia fragile o meno la nostra unghia naturale.

Leggi anche: Refill unghie, come si esegue e quanto costa

Perché fare la ricostruzione?

La ricostruzione unghie è consigliata particolarmente alle donne che desiderano avere mani sempre perfette e in ordine, infatti, se ben eseguita, la nostra ricostruzione può durare oltre tre settimane senza nessun problema. In questo caso, non avremo più l’incubo dello smalto sbeccato o di unghie irregolari. La nostra manicure sarà sempre perfetta e non dovremo più applicare lo smalto ogni due, tre giorni. Quasi un mese con una nail art perfetta.

Non è tutto, la ricostruzione unghie, che sia in gel o in acrilico, è consigliata anche per chi ha unghie molto fragili che tendono a spezzarsi. Grazie alla ricostruzione, infatti, le nostre unghie saranno molto più dure e resistenti.

La ricostruzione unghie è l’ideale anche per chi soffre di onicofagia, grazie ad essa possiamo finalmente dire addio alle unghie mangiucchiate e a mani poco presentabili. Le nostre unghie saranno perfette.

In ogni caso, sarà la professionista a cui ci rivolgeremo a scegliere il prodotto e la tecnica migliore per ricostruire le nostre unghie, in base soprattutto alle loro caratteristiche. Ma la ricostruzione unghie si può fare anche a casa? Assolutamente sì, scopriamo come nel prossimo paragrafo!

Perchè fare la ricostruzione unghie - Foto di RDNE Stock project/ Pexels.com
Perchè fare la ricostruzione unghie – Foto di RDNE Stock project/ Pexels.com

Come fare la ricostruzione unghie a casa

Oggi, grazie a molti corsi che si possono frequentare online è possibile eseguire una perfetta ricostruzione unghie anche a casa. Vediamo insieme come farla utilizzando il materiale che più ci piace tra gel o acrilico. Attenzione! Per eseguire questa tecnica è fondamentale prima seguire dei corsi, altrimenti il risultato sarà un disastro.

Ecco la preparazione dell’unghia pre ricostruzione step by step: 

  1. Disinfettiamo le mani;
  2. Sgrassiamo la superficie dell’unghia;
  3. Procediamo con la lima per ottenere la forma dell’unghia che più ci piace;
  4. Utilizziamo uno spingi cuticole per eliminare le cuticole dall’unghia;
  5. Usiamo una lima o le apposite punte fresa per opacizzare e rimuovere lo strato lipidico dalla superficie dell’unghia. Eliminiamo la polvere di limatura;
  6. Se necessario applichiamo un primer acido o un primer non acido per assicurare un’adesione migliore dei prodotti. Lasciamolo asciugare all’aria;
  7. Infine, possiamo iniziare la ricostruzione scegliendo il gel o l’acrilico. I passaggi sono gli stessi elencati nel paragrafo “come fare la ricostruzione unghie”.
Come fare la ricostruzione unghie a casa - Foto di Son Tung Tran/ Pexels.com
Come fare la ricostruzione unghie a casa – Foto di Son Tung Tran/ Pexels.com

I vantaggi della ricostruzione unghie

La ricostruzione unghie offre tantissimi vantaggi. Innanzitutto è la tecnica ideale per rinforzare le unghie naturali, limitando la rottura e la sfaldatura. Inoltre, la ricostruzione consente di ottenere unghie lunghe e perfettamente in orine, anche per chi ha unghie naturali abbastanza deboli o fragili. Ancora, la ricostruzione offre infinite possibilità di personalizzazione, consentendoci di scegliere tra colori, design, decorazioni e applicazioni per esprimere la nostra personalità e creatività.

Il mantenimento della ricostruzione unghie

Se vogliamo mantenere le unghie ricostruite in ottime condizione non è assolutamente da sottovalutare una corretta routine di cura e manutenzione. Questa può includere l’applicazione regolare di oli idratanti per mantenere le cuticole morbide e idratate, e l’utilizzo di guanti durante le attività domestiche. Si consiglia sempre di fare ritocchi regolari per mantenere le unghie in forma e garantire un risultato duraturo.

Concludendo, possiamo dire che la ricostruzione delle unghie è senz’altro una soluzione eccellente per tutte noi che desideriamo unghie lunghe, forti e sempre impeccabili. Con l’utilizzo di diversi materiali, l’esecuzione di diverse tecniche e la disponibilità di infiniti design, possiamo ottenere una nail art che si adatta al nostro stile e personalità. E voi, che cosa state aspettando? Correte dalla vostra estetista e fatevi realizzare una ricostruzione da paura!

 

 

 

French unghie

French unghie, come si fa e le nail art di tendenza a cui ispirarsi

Sandali 2024

Sandali 2024, i modelli più trendy e alla moda da avere nella scarpiera