Trecce afro: come si realizzano e i vari stili per un’acconciatura diversa dal solito

Le trecce afro sono un’acconciatura molto richiesta dalle ragazze e bambine, senza dubbio legata ai popoli africani, ma non è strano vederla su chiome di tutti i colori. Possiamo vedere, infatti, come siano sempre di più le ragazze di ogni etnia e provenienza che scelgono le trecce africane per sfoggiare look particolari e diversi dal solito. In questo post, tutto quello che c’è da sapere su questa pettinatura molto amata.

Ma questa pettinatura fa male ai capelli? Questa è una domanda comune che molte si fanno prima di scegliere le trecce afro. Se dobbiamo essere sincere, questo tipo di treccia è abbastanza dannosa per i capelli, ma è anche quella più adatta per proteggere le chiome afro da stress ed eventuali danni. Prima di scegliere quest’acconciatura è bene assicurarsi di avere capelli forti, idratati e in ottima salute. In caso contrario, si rischia l’alopecia da trazione, che consiste appunto in un indebolimento dei capelli a causa del peso delle treccine. Qual è il modo migliore per prevenire questi problemi? Capelli forti, treccine ben eseguite e scioglierle dopo uno o due mesi.

In basso, alcune acconciature con trecce e treccine afro da cui prendere ispirazione!

Trecce afro - Foto: Pinterest.it
Trecce afro – Foto: Pinterest.it
Acconciature innovative - Foto: Pinterest.it
Acconciature innovative – Foto: Pinterest.it

Come si eseguono le trecce afro

Tutti conosciamo le trecce afro, si tratta di un’acconciatura che può essere eseguita sia sui capelli naturali che con extension, ovvero ciocche artificiali dello stesso colore dei capelli oppure colorate per avere un effetto unico ed originale. Le trecce afro possono essere raccolte anche in acconciature e chignon per rendere la pettinatura ancora più personale. Attenzione! Non tutti i capelli sono adatti per l’applicazione delle extension, in questi casi è meglio puntare sulle treccine afro senza extension.

Acconciatura con trecce - Foto: Pinterest.it
Acconciatura con trecce – Foto: Pinterest.it
Le trecce afro - Foto: Pinterest.it
Le trecce afro – Foto: Pinterest.it

 

Un’altra domanda molto comune è: si possono lavare le trecce afro? Se sì, come farlo? Secondo alcuni parrucchieri, si possono lavare una volta alla settimana con un normale shampoo, asciugando poi la chioma con phon a bassa temperatura. Ogni tanto si può utilizzare un panno umido per mantenere le trecce afro sempre lucide e pulite. Inoltre, sarebbe anche opportuno dormire avvolgendole in un panno o in una cuffia di satin o di seta.

Acconciatura di tendenza - Foto: Pinterest.it
Acconciatura di tendenza – Foto: Pinterest.it

Le treccine afro

Come succede per le altre acconciature, ci sono tantissime versioni diverse delle trecce afro tra cui scegliere, che si differenziano per lunghezza, spessore, presenza o meno di extension, aggiunta di nastri o accessori per capelli. Le versioni più scelte sono due: cornrows e box braids. 

Le prime sono treccine aderenti al cuoio capelluto che ricoprono tutta la testa e creando disegni originali. Per creare forme più complesse bisognerà necessariamente rivolgersi ad una persona esperta di trecce afro, che abbia la manualità giusta e che sappia valutare il tipo di capello per trovare la soluzione migliore.

Le seconde si realizzano dividendo i capelli in tante ciocche uguali, creando dei “box” di dimensioni regolari su tutta la testa e intrecciando per tutte le lunghezze. La precisione è fondamentale per realizzare quest’acconciatura.

Treccine afro - Foto: Pinterest.it
Treccine afro – Foto: Pinterest.it
Treccine afro su capelli lunghi - Foto: Pinterest.it
Treccine afro su capelli lunghi – Foto: Pinterest.it
Acconciatura con treccine afro - Foto: Pinterest.it
Acconciatura con treccine afro – Foto: Pinterest.it

Come si eseguono le treccine afro? È possibile realizzarle da soli o è meglio rivolgersi ad un esperto/a? Sicuramente se scegliamo un parrucchiere professionista andremo ad ottenere migliori risultati. Grazie alla sua esperienza, infatti, potremo ottenere delle treccine afro regolari, dello stesso spessore e intrecciate a regola d’arte. In ogni caso, quest’acconciatura non è impossibile da fare da soli, ma ci vuole tanta manualità, precisione e tempo. Ecco i principali step da seguire: 

  1. In primis, i capelli devono essere forti, sani e idratati;
  2. Laviamo i capelli in modo che siano puliti, applichiamo il balsamo districante e asciughiamo con cura;
  3. Pettiniamo la chioma con attenzione e delicatezza, eliminando tutti i nodi;
  4. Dividiamo la chioma in quattro sezioni, due davanti e due dietro, aiutandoci con un pettine a denti larghi e delle pinze per capelli. Questo passaggio ci aiuterà ad avere un risultato più preciso;
  5. Iniziamo ad intrecciare per ottenere treccine afro regolari e precise;
  6. Infine, fissiamo ogni treccia con un piccolo elastico dello stesso colore dei capelli o anche colorato.
Acconciature di tendenze - Foto: Pinterest.it
Acconciature di tendenze – Foto: Pinterest.it
Treccine su capelli biondi - Foto: Pinterest.it
Treccine su capelli biondi – Foto: Pinterest.it

Le trecce afro grosse

Ci sono donne che preferiscono acconciature con trecce più spesse. Le trecce afro grosse sono bellissime da vedere e pratiche da portare, ovviamente sta a voi decidere il numero e la grandezza delle trecce che volete, in ogni caso sempre meglio rivolgersi ad un parrucchiere specializzato e ascoltare i suoi consigli. In basso, alcune idee con trecce afro grosse da cui prendere spunto.

Pettinatura con trecce - Foto: Pinterest.it
Pettinatura con trecce – Foto: Pinterest.it
Twists Braids - Foto: Pinterest.it
Twists Braids – Foto: Pinterest.it
Trecce doppie - Foto: Pinterest.it
Trecce doppie – Foto: Pinterest.it
Trecce su caschetto - Foto: Pinterest.it
Trecce su caschetto – Foto: Pinterest.it
Trecce grosse - Foto: Pinterest.it
Trecce grosse – Foto: Pinterest.it

Concludendo, il prezzo delle trecce afro dipende da una serie di fattori, come ad esempio il parrucchiere a cui vi rivolgete, le caratteristiche dei vostri capelli, la tipologia di treccia che scegliete e l’aggiunta o meno delle extension. In generale però, possiamo dire che il prezzo parte da 100 euro e varia a seconda di tutti questi elementi.